BLUMER

BLUMER

Sant'Isidoro - Nardò (Lecce)

A 150 metri dalla splendida baia di sabbia della località marina di S. Isisdoro Nardò (LE) sorge il nuovo "Residence BLUMER": un complesso di appartamenti (al piano terra o al primo piano) ideali per trascorrere le proprie vacanze con la famiglia! 

Tutti gli appartamenti sono composti da soggiorno pranzo con angolo cottura, bagno,  una o due camere da letto, e sono arredati e corredati di tutto il necessario per soggiornarvi: TV, split di aria condizionata, lavatrice ... Posto auto riservato all'interno del cortile!!

A Torre Sant'Isidoro si possono trovare: ristoranti e trattorie con gastronomia tipica locale e cucina marinara, pescherie e frutti di mare, rinomato allevamento ittico, macelleriealimentari , bazar, attrezzature per la pesca sportiva, farmacie , guardia medica , noleggio auto , bici e imbarcazioni, noleggio pedalò, noleggio canoe, noleggio ombrelloni e sdraio, guide per escursioni nei parchi, guide per snorkeling, guide per immersioni con ara, guide turistiche specializzate in biologia marina, guide turistiche per il barocco leccese e tanta accoglienza e ospitalità!!

INFO E DINTORNI

Sant' Isidoro è una località della Marina di Nardò. Dista circa 3 km da Porto Cesareo, si sviluppa sulla litoranea della costa sud. E' una località di mare nota per la tranquillità e l'aspetto selvaggio della sua costa, è il posto ideale per chi ama la finissima sabbia e i fondali bassi.

E' una delle marine più caratteristiche della costa pugliese data la sua particolare baia nel parco marino di Porto Cesareo e Nardò. Le sue calette, le isolette e le torri costiere hanno rappresentato e rappresentano un unico ed incantevole paesaggio naturalistico, protetto dall' area marina istituita nel 1997. La particolare ubicazione dell'arenile rende la balneazione, soprattutto per i bambini, comoda e poco pericolosa anche per chi non sa nuotare: la forza del mare viene ostacolata dall'isolotto , che contribuisce a mantenere lo specchio d'acqua limpido, tranquillo e rilassato. 

Questo piccolo centro abitato, si è sviluppato negli ultimi anni e prende il nome dall'antica torre costiera che si affaccia su una lunga distesa sabbiosa che si divide in due isolette chiamate “Lido dell'Ancora e Fiascone”. La Torre di Sant'Isidoro è una delle numerose torri costiere di avvistamento del Salento costruita da Carlo V, nel XVI secolo, per difendere il territorio dagli assalti dei Saraceni . É costruita con blocchi di carparo regolari e si sviluppa su tre livelli. Il piano terra, privo da accessi esterni, presenta una struttura tronco-piramidale a base quadrata. Gli ultimi due piani si sviluppano in verticale, con struttura a parallelepipedo, ed un marcapiano nella parte superiore. Il marcapiano presenta una serie di beccatelli e una caditoia per ogni lato. L'unico accesso è rappresentato da una maestuosa scalinata che conduce al primo piano e che è collocata sul lato opposto a quello che da sul mare. Il locale più ampio è quello collocato al primo piano. Da questo si può raggiungere sia il piano terra, attraverso una botola, sia il secondo piano, tramite una scala ricavata su una parete laterale. Sul terrazzo è presente una piccola guardiola. Attualmente la torre è di proprietà demaniale ed è utilizzata come abitazione estiva. In passato è stata abitata tra gli altri dai torrieri capitani Gian Camillo Levere e da Gaetano Lauvè.

Di fronte alla torre, posto a pochi metri, c'è un isolotto bellissimo e bassissimo che si allunga in mare, assumendo come per incanto, la forma di una mano che sta accarezzando l'acqua. Questo è l'inizio della costa di Porto Cesareo che è un'interminabile catena di dune sabbiose , le quali, coronano alcune delle spiagge più belle del Salento, è sicuramente uno dei tratti di mare più belli e puliti d'Europa. A 2 Km da S. Isidoro si trova una vasta cavità sotterranea denominato "Palude del Capitano”, creatasi a causa dell'erosione causata dagli agenti atmosferici, uno specchio d"acqua salmastra che comunica con il mare attraverso una rete di canali sotterranei. Uno scenario veramente suggestivo.

L'area marina protetta… La caratteristica dell'area marina protetta è la particolare posizione del golfo rispetto ai venti e alle correnti marine. La sua ubicazione permette di trovare sempre punti riparati dai venti , le continue correnti marine provenienti dalle profondità del mar Jonio ricche di plancton forniscono vita all'habitat per una variopinta flora e fauna ittica e il continuo ricambio di acqua rende il mare limpido con colori che variano dal blu intenso all'azzurro chiaro.La sua perimetrazione parte da Punta Prosciutto a nord e arriva fino a Torre Inserraglio a sud.Le spiaggie ,le dune, le insenature, le isolette, le baiette ,le sorgenti di acqua dolce, le grotte ,le cavità carsiche ,le torri costiere,i reperti archeologici sommersi,le particolarità botaniche e biologiche,i profumi intensi,le masserie fortificate,la macchia mediterranea,i laghetti carsici,la fauna ittica tipica,i frutti di mare, danno a questo luogo un unico ed inconfondibile sapore di vacanza in un mare che non ha nulla da invidiare ai mari tropicali.